CLICCAMUSEO

The Bilingual WebZine of ART and CULTURE – Il Webzine dell'ARTE e della CULTURA

Posted by angela On December - 9 - 2011 0 Comment

Prendo spunto da un commento scritto da una lettrice di Vanity Fair al Direttore a proposito di una brutta faccenda di pregiudizio. Lui, come potete leggere nel post: La Distanza tra Ipocrisia e Rispetto, parlava di un fatto di cronaca recentemente avvenuto a Torino.
Leggete prima cosa scrive il Direttore al punto 5: poi cosa commenta la Signora Alessandra1966, e subito dopo la mia risposta, che trovate anche qui sotto.

Volevo parlare della rappresentazione del Trovatore alla Fenice dopo la performance, ma ero molto, molto presa da una faccenda di tutt’altro genere (purtroppo!).  Solo grazie a quello che ha scritto questa Signora Alessandra, mi sono decisa.

Ieri sera poi, sempre in Vanity Fair, ho letto un altro commento sull’Opera lirica e ho risposto anche a quello. Lo so, lo so… devo finire la relazione sullo sport!  E che ….!!!!

 

Commento ad Alessandra1966, punto 5

E menomale che c’erano il padre e i passanti, altrimenti avrebbe fatto la fine della mamma di Azucena nel Trovatore! L’ho appena visto alla Fenice e mi è piaciuto moltissimo, (ve lo consiglio se avete l’occasione), ma non avrei immaginato che una storia così quattrocentesca, potesse essere tanto attuale.  Come sempre succede per i capolavori, te li ritrovi attuali in tutte le epoche e in tutte le culture.

Comunque, come forse sapete, la povera zingara, madre di Azucena, trovata accanto alla culla del figlio del Conte di Luna, è accusata di volergli far del male e vien condannata al rogo.  Questo antefatto, che causerà le tragiche vicende a seguirsi, lo spettatore non lo vede, ma se lo sente raccontare da due persone diverse, con punti di vista diversi e in momenti diversi. Il primo racconto, (scandito da una musica gitaneggiante), lo narra il capitano ai suoi soldati mentre fanno la guardia agli appartamenti del conte. Come la maggioranza del paese, il capitano crede che la zingara fosse malintenzionata. L’altra narrazione la fa la zingara Azucena al “figlio” Manrico, in un momento d’intimità seduti vicino ad un fuoco. Con dolore gli racconta che sua madre voleva solo accarezzare il piccolo e leggergli la mano, ma fu accusata di stregoneria e bruciata viva.

Una chicca?  La voce profonda di Azucena è accompagnata da un suono che ricorda le fiamme del rogo e le sue parole si riempiono di un colore cupo e opprimente che ti fa soffrire!

Perciò, oltre a quello che la legge riserverà alla donzella di Torino e ai suoi ‘difensori”, io suggerirei di incominciare da ora a rieducarli, obbligandoli ad imparare a memoria tutto il Trovatore; ad ascoltare “Stride la Vampa” 10 volte al giorno per 5 anni; e a fare del volontariato nei campi Rom.

 

 

Il mio commento sull’Opera lirica. Chi mi conosce sa come la penso. Quante volte l’avete sentito?

 

Io  amo profondamente l’Opera Lirica. Ci vado regolarmente e spingo sempre tutti ad assaporarla. L’opera è un gusto acquisito. Ci ho portato studenti, figli, amici e parenti e a tutti ho spiegato cosa avremmo visto e cosa dovevano notare e poi mi sono fatta promettere che ci sarebbero ritornati. Quelli che l’hanno fatto sono diventati, non dico appassionati, ma cultori di questa meravigliosa forma espressiva. L’opera è la prima vera forma di comunicazione multimediale.

 

Categories: Opera in Italiano

Leave a Reply

You can add images to your comment by clicking here.

Foto del giorno

Featured Posts

Why do Italians give the Mimos

  International Women's Day is on the 8th of March and it celebrates the commemoration of ...

Il Mio Diario CINESE: NUOVO PO

  In this post, please pay attention to adjectvives because as u know, in Italian ...

Una Vita in VACANZA

This content is password protected. To view it please enter your password below: Password:

Nuovo Post del mio Diario Ital

Buon giorno! Tutto bene in Italia? Mi dite cosa è successo in questi giorni? Vorrei ...

Post 26 Gennaio 2018 (Tiramis

Per favore Rispondete a Sara. Here is Sara's question (+ her possible answer): Abito negli USA da ...